fbpx
+39 0471 1957088

AUMENTARE IL VOSTRO SUCCESSO CON IL BUSINESS INTELLIGENCE

BUSINESS INTELLIGENCE: LA RACCOLTA DIGITALE DI DATI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Attraverso la Business Intelligence tutti i dati di un’azienda vengono raccolti, valutati e rappresentati digitalmente con l’ausilio delle più moderne tecnologie. Ciò facilita e migliora notevolmente l’analisi e le decisioni strategiche in futuro, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo. Da un lato, il sistema mette ordine in una raccolta di dati, li prepara in modo tale da poter essere utilizzati dai responsabili delle decisioni e consente quindi un orientamento decisionale sistematico. Ciò che il Business Intelligence può fare per la vostra azienda e come può essere implementata con successo può essere letto nella sezione seguente.

    1. Che cos’è il Business Intelligence?
    2. Quali sono le basi del Business Intelligence?
    3. Come può il Business Intelligence aiutare le piccole e medie imprese?

COS’È IL BUSINESS INTELLIGENCE?

Business Intelligence è l’acronimo di business analysis. L’obiettivo è quello di creare e rendere disponibili basi decisionali significative per un flusso sempre crescente di dati disponibili. Da un lato, si tratta di fornire dati interni in modo affidabile e coerente, nonché di elaborare e analizzare i dati esterni. Infine, i dati interni ed esterni devono essere fusi in un modello aziendale specifico.

Business Intelligence e dati esterni

Se crediamo agli studi, la quantità di dati creati dal 2013 in poi è maggiore della quantità di dati creati dall’età della pietra al 2013. Naturalmente non stiamo parlando di conoscenza, ma di dati. La ragione di ciò è il crescente collegamento in rete di dispositivi tecnici nel cosiddetto Internet degli oggetti (IoT) e nei vari canali dei social media. Ad esempio, 200 miliardi di tweet vengono inviati ogni anno tramite la piattaforma Twitter. Si tratta di 500.000.000.000 tweet al giorno e 6.000 tweet al secondo. Oppure è possibile caricare su Instagram circa 70.000.000.000 di foto al giorno.

Spesso diventa più comprensibile se pensiamo ad una semplice analogia: se si masterizzassero tutti i dati, che un giorno vengono creati in tutto il mondo su CD e sovrapposti l’uno sull’altro, allora la montagna ai CD sarebbe più alta dell’Ortler (4.000m).

Se sei un imprenditore nel settore B2C, cioè business-to-consumer, è fondamentale per te comprendere il mercato. Ora potete contare su esperti di mercato e acquistare studi di settore, oppure potete fare voi stessi il mercato. Una delle possibilità è quella di integrare dati esterni nella vostra azienda e di analizzarli attraverso il Business Intelligence.

Se maneggiato correttamente, potete, ad esempio, trarre le giuste conclusioni per lo sviluppo del vostro prodotto dalla marea di informazioni.

Le piccole e medie imprese devono affrontare la grande sfida di acquisire e ordinare grandi quantità di dati, noti anche come grandi dati, e di filtrare le informazioni fondamentali. Il problema non è più quello di ottenere informazioni, ma di filtrarle e strutturarle in modo significativo.

Un esempio

Immaginate il tutto come una raccolta di foto di bambini. I genitori scattano ogni giorno con lo smartphone hanno sentito 500 immagini dei loro figli. Se vengono caricati tutti non filtrati in una cartella sul tuo computer, avrai presto un gruppo confuso di immagini che non vedrai mai più in tutta la tua vita. Pertanto, è importante organizzare le immagini in cartelle fin dall’inizio – ordinate per stagioni, eventi, persone, ecc.  

Esattamente questo è il compito dei sistemi di Business Intelligence. Essi estraggono tutte le informazioni rilevanti per l’azienda dalla massa di dati disponibili e preparano così la base per le decisioni. In termini concreti, questo significa per un’azienda che le decisioni non vengono prese sulla base della direzione del vento, ma sulla base di cifre esatte.

Business Intelligence e dati interni

Mentre i dati esterni sono importanti per identificare e rispondere ai cambiamenti del mercato, i dati interni mostrano come l’azienda stia sfruttando queste opportunità di mercato. Oltre allo sviluppo delle entrate, una soluzione di business intelligence dovrebbe considerare anche le entrate e il flusso di cassa. Dovrebbero essere inclusi anche i dati operativi. Alcuni esempi:

  • Come funzionano bene le vendite?
  • Quali segmenti di clienti sono serviti?
  • Quali sono i costi strutturali dell’azienda?
  • Come si stanno sviluppando i prezzi d’acquisto e il panorama dei fornitori?

In molte aziende tali dati sono nascosti in diversi database e non esiste una visione unificata del business. Ad esempio, i dati dei clienti possono essere memorizzati in un sistema CRM (Customer Relationship Management), i dati aziendali operativi in un sistema ERP (Enterprise Resource Management), i dati aziendali in un sistema contabile e importanti analisi o proiezioni e previsioni in un foglio di calcolo come Excel.

In un tale panorama di sistema, non è possibile prendere le decisioni giuste perché non si avrà mai una visione d’insieme. Una soluzione di Business Intelligence vi aiuta a ripristinare e mantenere una visione d’insieme.

QUALI SONO LE BASI DI UN SISTEMA DI BUSINESS INTELLIGENCE?

Non si deve immaginare un sistema di Business Intelligence come un sistema pronto all’uso, che si installa e si avvia semplicemente. Un sistema di business intelligence non è un software standard che si può semplicemente acquistare.

 Sviluppo di un sistema di Business Intelligence

In linea di principio, un sistema è sempre costituito dai vostri database, che avete già installato internamente, dal processo ETL (Extract, Transform, Load = Extraction of the data, Transformation of the data in the schema del database di destinazione, Load = Loading of the data in the target database), che raggruppa i dati in un database di destinazione, e dal front-end, una dashboard, in cui i dati sono finalmente resi disponibili e visualizzati.

Affinché il sistema abbia gli effetti desiderati, le decisioni sul modello di controllo e di gestione delle prestazioni devono essere prese in anticipo. Spesso i sistemi nelle aziende sono già maturi e c’è una buona base su cui costruire.

Definizione del concetto di controllo e di gestione delle prestazioni nel Business Intelligence

Se questo non è disponibile, noi del Limendo Unternehmensberatung in Alto Adige, Bolzano vi consigliamo di rivedere il sistema di controllo esistente e di confrontarlo con altri sistemi.

Dopo questo inventario, è importante:

  1. Capire e comprendere gli obiettivi strategici
  2. Insieme all’imprenditore e al management per definire un lungo elenco di KPI (Key Performance Indicators)
  3. analizzare e valutare gli ICP in termini di misurabilità, controllabilità e impatto
  4. Sviluppare un cruscotto con tutte le metriche chiave e allinearsi con l’imprenditore e il management.

Inoltre, dobbiamo anche

  1. Il panorama di sistema dell’azienda è incluso.
  2. Gli obiettivi di gestione sono suddivisi in obiettivi individuali

Una volta definiti tutti i dati chiave e i dati desiderati, può iniziare l’implementazione di una soluzione di business intelligence.

COME PUÒ IL BUSINESS INTELLIGENCE FARMI PROGREDIRE NELLA MIA AZIENDA?

Dopo un’implementazione di successo è possibile utilizzare un sistema di Business Intelligence:

  • Esecuzione di una valutazione continua delle figure chiave in corso
  • Fornire accesso ai dati in tempo reale per dati critici specifici
  • Effettuare confronti obiettivi/effettivi e confrontare i budget
  • Visualizza le previsioni e le proiezioni
  • Visualizzazione di dati diversi a livelli gerarchia diversi

Un esempio:

Mentre l’imprenditore vede l’accesso a tutti i dati di acquisto e può vedere varie valutazioni riguardo ai fornitori e ai gruppi di materiali, un acquirente può solo richiamare informazioni per i suoi fornitori e gruppi di materiali.

Mentre l’albergatore ha pieno accesso a tutte le aree del suo hotel, il responsabile della SPA è autorizzato a visualizzare solo i dati relativi all’area SPA.

Inoltre, ci sono i seguenti ulteriori vantaggi:

  • Prerequisiti per decisioni commerciali rapide
  • Creazione automatica di report e presentazioni per riunioni
  • Evitare decisioni sbagliate
  • Stessa base dati per tutti i dipendenti e il management
  • Il controllo può concentrarsi su un reale controllo dell’implementazione e gli standard sono disponibili per tutti senza sforzo.

È UNA SOLUZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE UTILE ANCHE PER LE PICCOLE IMPRESE?

Una soluzione di Business Intelligence vale in ogni caso anche per le aziende più piccole, perché lo sforzo di implementazione una tantum ripagherà rapidamente. A lungo termine si risparmiano gli elevati costi di personale legati all’elaborazione dei dati. Perché lo sforzo di analizzare e comprendere il materiale informativo disponibile da solo è spesso difficilmente raggiungibile con una posizione a tempo pieno per un dipendente.  Anche con budget ridotti e risorse ridotte, è possibile trovare sul mercato una soluzione di business intelligence adeguata.

Prendere le decisioni giuste darà i suoi frutti a breve termine. E’ importante non pensare a software già pronti con il Business Intelligence, ma a un progetto che non finisce mai. Lavorerai costantemente sul tuo Sistema di Business Intelligence.

COME SI INTEGRA UNA SOLUZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE NELLA VOSTRA AZIENDA?

L’implementazione di una soluzione di business intelligence comporta naturalmente uno sforzo, sia dal punto di vista personale che finanziario. Tuttavia, una volta che questa soluzione è stata messa in atto in modo adeguato, si ripaga rapidamente. A seconda della portata delle soluzioni, devono calcolare tra i 3 e i 6 mesi per l’introduzione di una soluzione specifica. Ci sono diversi metodi per costruire il sistema. Molto importante è lo scambio regolare tra i dipendenti dell’azienda e l’attuazione.

  1. Definire i requisitiIn primo luogo, i
    requisiti per una soluzione di Business Intelligence sono definiti internamente. Dove ha senso l’assistenza tecnica? Quali sono le aspettative dei dipendenti e dei manager nei confronti di questa soluzione?
  2. Coinvolgere i
    dipendenti È importante coinvolgere i dipendenti in questo processo in una fase iniziale. Per le diverse aree, ad esempio produzione, acquisti, devono essere definiti i cosiddetti utenti chiave. Essi accompagneranno da vicino il progetto e sono anche responsabili di testare la qualità dei dati della soluzione di Business Intelligence.
  3. Sulla base di queste informazioni, selezioniamo un software di business intelligence adatto. Sul mercato ne esistono numerose versioni, di cui noi come azienda conosciamo i vantaggi e gli svantaggi. Troviamo la soluzione di BI che fa per voi.
  4. ImplementazioneDurante l
    ‘implementazione del sistema, il nostro project management è al vostro fianco, coordinando i compiti tecnici e agendo come persona di contatto per gli utenti chiave.
  5. Business Intelligence nella
    praticaI dipendenti e gli utenti chiave sono già addestrati durante l’implementazione. In questo modo, garantiamo che la soluzione di Business Intelligence possa diventare rapidamente parte della vita quotidiana del business ed è indispensabile.